Ciao Ingo Maurer

Ingo Maurer se ne è andato così.

‘Piangiamo il nostro fondatore e mentore. L’azienda era la sua famiglia, e così ci siamo sempre sentiti. Ingo Maurer è deceduto il 21 ottobre 2019. Aveva 87 anni. Lo ricorderemo sempre e continueremo il suo lavoro nel suo spirito.’

 

Parole che mi toccano particolarmente. Perché nella mia professione ho sempre desiderato sentirmi ‘in famiglia’, e, alla fine, ho capito che la famiglia dovevo crearmela da me.
Ma mi sarebbe piaciuto – uh, se mi sarebbe piaciuto – provare questo forte senso di appartenenza.

Ho sempre ammirato la creatività di Ingo Maurer, così originale e al tempo stesso semplice.
Purtroppo non sono mai riuscita a convincere qualcuno (mio marito incluso) ad utilizzare una lampada progettata da lui. Ma sono certa che la prossima volta riuscirò ad essere più convincente.

Ingo Maurer – a partire dalla metà degli anni sessanta – ha sempre realizzato apparecchi illuminanti, con un marchio a suo nome che gli ha permesso di non dover mai scendere a compromessi. Ecco perché abbiamo potuto assistere alla trasformazione del più semplice oggetto illuminante, la lampadina, in opere d’arte dalle forme innovative.
E non solo: installazioni e progetti di interior design hanno sempre avuto il suo tocco giocoso.

Giocoso è la parola chiave di ogni sua creazione. E non lo dico per dire…

 

Chi avrebbe potuto colorare la Torre Velasca di blu in occasione del Fuori Salone 2019? Ingo Maurer e Axel Schmid hanno abbinato il blu mistico e profondo a fasci di luce che proiettano nel cielo una sorta di corona.

Residenztheater di Monaco di Baviera: come definire questo progetto illuminotecnico? Giocoso, ovviamente!

Me veniamo ai più iconici apparecchi illuminati creati da Ingo Maurer.

I nomi, ragazzi, i nomi delle lampade! E’ o non è puro genio e libertà?

Io credo che sentirò la mancanza di Ingo Maurer. Ma sono certa che la sua ‘famiglia’ saprà lavorare nel suo spirito.

| Link alle immagini: basta un click sulla foto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *