Architè al MADE Expo.

Diciamolo: la vostra Architè s’è data alle fiere!

Mi sto riprendendo ora da una intensissima due-giorni al MADE, e già tremo all’idea di una settimana o giù di lì al Salone-Fuori Salone-Sopra Salone-Sotto Salone. Paura…

Ma cosa avrò mai imparato nei due giorni al MADE?
Dunque…
Punto 1 – MAI e dico MAI indossare scarpe con tacco superiore ai 3 centimetri! È inutile voler fare le fighette in Fiera: il tuo viso si trasformerà nel giro di poche ore in una maschera sfigurata e dolorante.
Punto 2 – Il MADE non è roba da architetti. Ho visto cose fantastiche, da esaltazione pura, ma si trattava di grigliati, lamine d’acciaio, serramenti super tecnologici, bellissime macchine di misura e taglio. Cioè, capito perché gli amici mi dicono che sono un ingegnere mancato?
Punto 3 – L’industria fa passi da gigante, non è una novità. Ma, a proposito di finestre, solo cinque anni fa credevamo impossibile far sparire i telai ed oggi erano lì, finestre fatte di quasi solo vetro, perfino scorrevoli: entusiasmante!
Punto 4 – I commerciali si riconoscono a miglia di distanza. Sono le scarpe che li fregano: solo loro riescono ad indossare quei modelli ultra appuntiti con la suola di gomma. Inguardabili! E poi, mai far sapere che sei un’architetto: si attaccano come le cozze!!
Punto 5 – Non si mangia il sushi in Fiera! Io infatti non l’ho nemmeno assaggiato, ma chi l’ha fatto ancora ne parla…
Punto 6 – Il biglietto della metro per la Fiera costa di più. Se arrivi all’uscita con il biglietto sbagliato e lo dichiari, prendi una multa di 36 euro. Se arrivi all’uscita con il biglietto sbagliato e non lo dichiari, passi tranquillamente e nessuno ti dice niente.
Chi indovina in quale dei due casi sono rientrata?
Punto 7 – Io non sono un tipo da Fiera. Non ho tempo da perdere io: internet funziona così bene, perfino da seduti!!!

Punto conclusivo – Non sono certa dell’utilità delle Fiere per l’edilizia in genere. Ma attendo con impazienza il Salone del Mobile.

Trattasi di pittura. Giuro.
Trattasi di pittura. Giuro.

A proposito, accanto all’area della Fiera ho visto un enorme cantiere. Tante gru, alcuni edifici ancora da realizzare, tetti da completare, migliaia di operai in fermento e tutt’attorno delle scritte colorate… Expo, scrivevano.
Strano, perché sapevo che l’Expo di Milano avrebbe aperto il primo maggio, tra poco più di un mese. Eh si, proprio strano, perché quel cantiere lì che ho visto con i miei occhi… vabbè dai, confidiamo nel proverbiale spirito di iniziativa tutto italiano!

8 pensieri su “Architè al MADE Expo.

  1. Elena dice:

    Sono passata dalla zona expo due settimane fa ed era solo un enorme cantiere! Mah! Quando al tacco….già 3 può essere troppo! Vediamoci per un fuori, dentro, oltre il salone! BAci

  2. Elena dice:

    Sono passata dalla zona expo due settimane fa ed era solo un enorme cantiere! Mah! Quando al tacco….già 3 può essere troppo! Vediamoci per un fuori, dentro, oltre il salone! BAci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *