Bisazza ed Emilio Pucci

Bisazza ed Emilio Pucci… c’è ancora qualcuno che non li conosce?
E soprattutto, cosa ci fanno questi due nomi uno accanto all’altro?

Ma cominciamo dal principio…

Bisazza è una notissima azienda veneta produttrice di mosaici, forse i più bei mosaici presenti sul mercato mondiale. Brand attentissimo al design ed all’architettura contemporanea, è riuscito in questi ultimi anni ad entrare tra i nomi di eccellenza delle aziende italiane.

Emilio Pucci… dai , non ci posso credere che ci sia qualcuno che non lo conosce!!! Per me, vedere uno dei suoi abiti significa viaggiare istantaneamente nel tempo e tornare agli anni ’50, anni in cui aprì la sua prima boutique a Capri, piena di stampe colorate su abiti fluidi e leggeri. Un sogno! Oggi l’azienda è seguita da Laudomia, la figlia di Emilio, che ha affidato il design al norvegese Peter Dundas, innamorato conoscitore dello stile Pucci.

Dicevamo… cosa ci fanno questi due nomi uno accanto all’altro?
La risposta più semplice sarebbe poi la solita: Salone del Mobile 2014!
E’ stato infatti proprio lì che Bisazza ha presentato la sua ultima collezione di mosaici ispirati alle stampe di Emilio Pucci: vere e proprie esplosioni di colori, create per vestire gli interni più di tendenza.
La collezione include tre serie create digitalmente – Alba, Amelie, Onde – definite da trame geometriche e colori sgargianti, e tre preziosi pannelli decorativi in mosaico realizzati interamente a mano – Collane, Fontana, Vivara, come le tre stampe storiche della maison.

Un trionfo per la moda, l’arte ed il design, che si ritrovano fusi insieme ad esaltare la bellezza ed il potere dei colori, assieme alla finezza artistica ed al calibro di questi due marchi italiani.

contaminazioni, contaminazioni, contaminazioni

Credits: Bisazza and Emilio Pucci website

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *