Architè! Stamo a rasa’…

Qua stanno tutti a rasa’…
Du’ cantieri, du’ rasature.
Ma che fanno, se telefonano pe’ mettese d’accordo?

Lezioncina di rasatura.

Dicesi rasatura l’azione volta a rendere un muro perfettamente liscio.
Qualora dovessero essere presenti dislivelli o fori, dovranno essere livellati tramite intonaco o stucco. Una volta asciugato, il muro verrà ripassato con carta vetrata per eliminare ogni minimo rilievo o dislivello.
Dopodiché il muro è pronto per la tinteggiatura.

Fine della lezioncina.

Ma voi, c’avete la benché minima idea della polvere che si forma durante la scartavetratura?
Nelle stanze si forma una nebbia che manco in Val Padana. Nebbia irrespirabile e soffocante oltre che impiastricciante.
Figuriamoci che i lavoratori dovrebbero* indossare guanti da lavoro, indumenti con maniche lunghe, calzature di sicurezza, visiera protettiva con occhiali ermetici e mascherina.

piedini

Ora, ve pare ‘na cosa possibile che io porti i miei piedini smaltati dentro ‘na camera-a-gas de polvere bianca che nun c’ha manco nessun effetto collaterale, soffocamento a parte?

*Dovrebbero perché semo a Roma e maccheccefrega macchecceimporta

8 pensieri su “Architè! Stamo a rasa’…

  1. Teuta dice:

    Che bei piedi con quel smalto e quei sandali… ma non hai freddo??? Vecchia sono, i miei piedi devono stare al calduccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *