Architè! Finimo a giugno…

Queste le ultime parole dell’Impresa alla quale sono stati affidati i lavori nella ormai famosa Casa al Mare.

Giugno.
Architè ha un po’ trattato ed è riuscita ad accorciare i tempi di tre mesi.
Marzo.

cantiere

Quindi, come dicono gli architetti fichi, deadline a marzo.
Ari-quindi, Architè se la prende con calma.
Va a nuotare, a fare shopping, a fare vacanze [fosse vero!] e, nei ritagli di tempo, butta giù qualche disegnino.
Si confronta con i Clienti, gira per negozi di arredamento, progetta… ma tutto con molta calma.

Poi, cominciano ad arrivare telefonate dall’Impresa.
Le domande si fanno sempre più incalzanti, la richiesta di dettagli sempre più insistente.
Elaborati grafici, materiali, impianti… vogliono tutto.

Ma come mai? Siamo a novembre, mancano ben quattro mesi a marzo.
La casa non è una reggia, e i lavori da fare non sono eccessivamente impegnativi.
Cosa succede?

Architè chiama l’impresa per chiarimenti.
La risposta?
Eeeehh.… Architè…. abbiamo cambiato i programmi……… volemo finì pe’ Natale!

Evvai con gli ansiolitici!!!

4 pensieri su “Architè! Finimo a giugno…

  1. newwhitebear dice:

    L’impresa preferisce consegnare la Casa del mare d’inverno! Te le eri presa comada, adesso si deve correre. Ma Architté è forte e robusta e non si perderà di fronte alla consegna di Natale.
    Un bel pacco, infiocchettato e vestiot a festa.

  2. Pingback: I lunedì dell’architettura: un giro a Mykonos? | PATTIBUM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *