…aria di #Vespa946…

#Vespa946, Piaggio

Ma cos’è questa aria di Vespa che c’è nell’aria?

Io e la temporaneamente-mia #Vespa946 ne facciamo delle belle…
Ne parleremo meglio e più a lungo nelle prossime settimane, ma, per coloro che non riuscissero a seguire le nostre vicende su Instagram (e su Facebook, e su Twitter, e su Google+, e su… basta!) , ecco un breve accenno!

DAY 1

#Vespa946, Piaggio

Tutto è cominciato con un brindisi alla sua salute. Anche se io non ho bevuto alcolici!

DAY 2

#Vespa946, Piaggio

Uno dei miei luoghi preferiti a Roma: il Museo dell’Ara Pacis, progettato da Richard Meier. Bianco come Lei!

#Vespa946, Piaggio

Roma, what else? L’antico e il moderno così terribilmente vicini.

#Vespa946, Piaggio

E poi, abbiamo anche scelto pavimenti e rubinetterie per la Casa al mare!

DAY 3

#Vespa946, Piaggio

Se non fosse stato per Lei, non avrei neanche scoperto i ponteggi attorno ad una porzione di Colosseo!

#Vespa946, Piaggio

Quello dietro è uno dei Sette Colli: il Palatino.

#Vespa946, Piaggio

E questa qui sono io: #Pattibumsudueruote!

Questo post è dedicato ad un’Amica: è l’autrice dell’ultima immagine e, inoltre, ha perso la password per accedere al suo Instagram!!!

TO BE CONTINUED…

[Per maggiori informazioni, vai su Vespa]

18 pensieri su “…aria di #Vespa946…

  1. newwhitebear dice:

    Dunque sei una dei tremila proprietari di una Vespa 946. Complimenti a te e per le belle immagini che valorizzano sia la Vespa sia alcuni scorci di Roma.
    Aspetto la continuazione.

  2. Piera dice:

    Lo so, so’ un vero disastro, come sempre!
    Ma tu e ‘vespetta’ siete fantastiche.
    Grazie per averla voluta dividere con me.
    Come sempre <3 <3 <3

  3. Pierre GODEFROID dice:

    Buongiorno a tutti,

    Ho avuto la fortuna, la settimana scorsa di incontrare Patrizia in compagnia di un’amica, e del famoso e sublime Vespa 946! E davanti al monte Palatino.
    In Francia, ho un bel Vespa, amo questi veicoli simpatici e leggendari da sempre. Patti, mi ha permesso molto gentilmente di prendere alcuna foto della bestia.” Dunque, grazie Patti per la tua cortesia, tuo splendido sorridere e questo splendido Blog che scopro oggi. il mio italiano è povero, ringrazio anche il software che mi aiuta a tentare di scrivere in questa bella lingua, che apprendo poco a poco.
    Patti, ringrazia anche l’affascinante amica che ti accompagnava quello giorno, un bel ricordo per frédéric e me stesso.
    ritorneremo regolarmente a Roma, e perché non, rivedersi.
    amicizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *