Twin, Nuda e Spin by Ceramica Flaminia

Cosa sono? Sanitari da bagno!
I designers sono Ludovica Serafini e Roberto Palomba: architetti e designers, collaborano dal lontano 1994 e sono una vera ed inarrestabile fucina di idee.
Premi su premi… Compasso d’Oro, Red Dot, Design Plus…
Creano oggetti di design per le più importanti aziende italiane, tra cui Kos, Zucchetti, Zanotta, Driade, Flaminia, Boffi, Kartell…
Beh… dire che li ammiro è riduttivo. Non credo che riuscirei ad essere così prolifica, considerato anche che il design non è certo il mio cavallo di battaglia!

Potrei scrivere post sugli oggetti da loro disegnati da qui fino alla prossima fine del mondo. Molti di essi sono entrati di diritto a far parte della storia del design, e fa sempre piacere ritrovarli nelle case che mi capita di visitare.
Ma ce ne è una, di queste case, in cui la progettista ha veramente esagerato, inserendo i sanitari elencati nel titolo: Twin, Nuda e Spin di Ceramica Flaminia. Tanto per confermare e ribadire la profonda stima nei confronti dei due designers!
Avete indovinato? Sto parlando della mia casa, e la progettista in questione sarei io!

Incominciamo da Twin: un lavabo perfetto. Circolare, può essere da appoggio, da incasso, semincasso e sospeso. E’ un lavabo abbastanza piccolo (il più grande ha un diametro di 52 cm), ma, nonostante ciò, non costringe alla doccia ad ogni lavaggio di mani (capita, capita…).
Il primo esemplare fu creato nel 1997, seguirono poi le innumerevoli varianti, inclusa quella della colonna cilindrica intera con il lavabo sulla sommità.twin

via e-interiors

Poi c’è Nuda: un lavabo dalle forme pure e sinuose. Grande, io l’ho voluto grande, il più grande che c’è!
Ed ora, che lo utilizzo da ormai tre anni, posso dire che avrei dovuto installare il doppio rubinetto, perché si può facilmente utilizzare in due. Soprattutto se l’altro ha sei anni! Può avere il foro per il rubinetto, ma io suggerisco il rubinetto a parete, per lasciare che la sua forma perfetta rimanga intatta.via archiproducts

via archiproducts

E, per concludere, Spin: sanitari sospesi, con linee morbide e massima funzionalità. Il loro pregio più grande? Sono perfetti con qualsiasi genere di lavabo. Sarebbero stati ottimi anche se avessi scelto il lavabo Acquagrande, una delle prime creazioni di Roberto Palomba (e Giulio Cappellini), risalente al 1997.

Ebbene. Io non amo le forme curve, questo è un fatto.
Eppure, in un contesto geometrico ed estremamente razionale, ritengo che forme curve, ma pure nella loro sinuosità, siano il giusto tocco di follia che ognuno di noi può concedersi senza rischiare di sbagliare.

Parleremo ancora dei nostri Ludovica e Roberto…

0 pensieri su “Twin, Nuda e Spin by Ceramica Flaminia

  1. Pingback: The Italian design: Kartell by Laufen e Ludovica+Roberto Palomba. | PATTIBUM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *