Parentesi by Flos

Un esempio del genio italiano.
Uno degli oggetti più semplici mai creati è entrato nella storia del design mondiale.
Parlo di un apparecchio illuminante, disegnato nel lontano 1970 da Pio Manzù (che morì prima di vederlo in produzione) e da Achille Castiglioni (del quale parleremo spesso…) e subito messo in produzione da Flos.

Parentesi è una lampada a sospensione, ovvero a soffitto, alimentata da una normalissima presa a parete.
Essa è costituita da pochi semplici elementi: un cavo in acciaio, attaccato a soffitto tramite un gancio ad espansione coperto da un elemento copriforo, tenuto in tensione da un peso che sfiora il pavimento; lungo questo cavo scorre la parentesi, cioè un tubolare in acciaio sagomato (a forma di parentesi, appunto) in modo tale da creare attrito sul cavo in tensione. Il portalampada in gomma scorre su questa parentesi, e mantiene la sua posizione sempre grazie all’attrito. Con il semplice utilizzo delle mani si possono trovare infinite configurazioni: niente cacciaviti, nè odiose brucole o pinze.
Il montaggio ed il suo utilizzo sono semplicissimi, a prova di donna. Anche se architetto!
Le uniche varianti di questo apparecchio riguardano la finitura del tubolare in acciaio, la parentesi, che può essere cromata (la più nota), ma anche nera, rossa o bianca.

Flos, Parentesi

Io amo Parentesi.
Io la utilizzerei ovunque. Perché sta bene ovunque!
E’ un oggetto essenziale, quasi banale, ma assolutamente unico ed irripetibile.
In casa mia ce ne sono due, una in soggiorno ed una in camera da letto, entrambe cromate. Ora sto pensando che ne vorrei una bianca per la camera di mio figlio ed una rossa per il bagno!
E, pensando al rapporto tra Parentesi e mio figlio, una nota: Mai allentare la tensione del cavo! Il tubolare, e con esso la lampada, cadrebbero a terra, frantumandosi!!
Ma, figlio a parte, è veramente fantastica!!!

Castiglioni, Parentesi

0 pensieri su “Parentesi by Flos

  1. Piera dice:

    Bellissima!!!
    Ma lontano dai piccoli mostri! Filippo, appunto, ha allentato la famosa tensione all’età di 9 mesi e non ti immagini fin dove ho ritrovato i vetri.
    Per fortuna il tutto senza conseguenza alcuna.
    Comunque, irrinunciabile!!!!

  2. eleonora dice:

    Ciao! ho un progetto con altre mamme! Prendere in gestione i campi giochi del nostro paese…. Vorrei chiederti una bella idea “economica” x realizzare un angolo con ombra x attività di laboratorio!!!
    Lo so sono sfacciata!
    Ho deciso che anche se il bimbo non arriva vorrei vivere nel loro mondo!!!
    Sono folle????

  3. Pingback: The Italian design: Arco by Flos. | PATTIBUM

  4. Pingback: The Italian design: Achille Castiglioni per Alessi. | PATTIBUM

  5. Silvia dice:

    Ciao!
    Ho una domanda..posso collegare una parentesi ad una presa, senza utilizzare il punto luce?
    Grazie,
    Silvia

    • Patrizia dice:

      Devi!
      La Parentesi non ha il punto luce a soffitto, ma solo il cavo elettrico che dall’attacco della lampada va alla presa.
      Problema risolto, no? 😉
      Grazie a te!

  6. Pingback: Home Style Blogs: Il meglio della settimana | febbraio 02 | PATTIBUM

  7. Pingback: The italian design: le it-lamps di Flos. | PATTIBUM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *