La carta da parati

Vero o no che già state storcendo la bocca?
La carta da parati… ‘sta roba da vecchi…
Subito ci riporta alle case dei nostri nonni, magari appena messe su quando noi eravamo piccoli piccoli (quindi, nel mio caso, negli anni 80… 😀 ).
Il mio ricordo è di una carta giallina, leggermente intrisa di odore di fumo, che si scollava lungo i bordi. Dopo di allora, il nulla.
La carta da parati, o fabric wallpaper per i più esterofili, è sparita dalle nostre case, ma anche dai nostri occhi.
E chi ci ha più pensato? Anni ed anni di studi di architettura, di pratica della professione, ma niente. Anzi, quasi quasi era controproducente parlare di carta da parati, quasi come di moquette… entrambe accusate di essere raccoglitori ambulanti di polvere e cattivi odori.

Ebbene, cari miei, così come la tecnologia, anche questi materiali si sono evoluti.
Al giorno d’oggi le carte da parati vengono realizzate con i materiali più disparati, tutti terribilmente tecnologici e/o terribilmente naturali, ed incollate con prodotti ecologici atossici ultra-resistenti.

E’ da tempo che aspetto l’occasione di un Cliente illuminato per proporne l’utilizzo. Nel frattempo mi documento.
Ed ho trovato delle cose che voi umani… Io sono andata fuori di testa: sono fantasticissime e non potevo proprio tenerle per me.

Guardate un po’…

carta da parati

Si, si… quel tizio sulla parete è carta da parati! Fantastico no?

carta da parati

E questa? Sempre carta da parati. Ovviamente i rotoli sono fatti apposta per creare le scritte.

carta da parati

Bellissima! Poi in questo contesto così classico… da urlo!!!

carta da parati

Bellissima!

carta da parati

Stupenda. Ancora di più in un bagno!

carta da parati

Beh… forse la mia preferita.

carta da parati

E la chic-cheria di questo fiore sotto la scala?

Poi ci sono quelle più classiche, ma sempre bellissime.

carta da parati

Bella, anche se meno originale delle precedenti.

carta da parati

Superclassica, ma, nel contesto giusto, può diventare il vero tocco di originalità.

carta da parati

E poi, non dimentichiamo le camere per  bambini: il luogo migliore in cui sbizzarrirsi.

Quindi, che mi dite?
Vi ho aiutato a svecchiare l’idea di carta da parati che avevate in mente?

 

Le immagini: per saperne di più, basta cliccare sulla foto.

Ps: qui la nascita di questi appuntamenti settimanali.

0 pensieri su “La carta da parati

  1. massimo pisani dice:

    brava patti, se sei più fortunata di me e riesci a convincere qualche cliente a sborsare i soldi richiesti da wall&deco fammi sapere…

  2. stremamma dice:

    Ma sai che a me la carta da parati non dispiacerebbe ma ho paura che se dovessi toglierla sia un lavoraccio.
    Che mi puoi dire a riguardo?

    P.S.: quella col fiore è stupenda!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *