Architè! Un aggiornamento su San Pietro.

Orbene.
Correva l’anno 2012. Per la precisione era il 28 di settembre quando pubblicavo questo post. Il primo di una breve serie.
Per chi non volesse cliccare sulla parolina per andarselo a rileggere, riassumo brevemente.

Dato un appartamento rettangolare con uno dei lati corti rivolto verso il Cuppolone, dove mettere la zona living?
Questa era, più o meno in sintesi, la problematica.
Un ulteriore elemento che poteva agevolare la decisione era il seguente:
vista San Pietro = living piccolo (se 30 mq possono essere considerati pochi…);
niente vista San Pietro = living grande (circa 40 mq).
Il cliente scelse la vista San Pietro.
Correva l’anno 2012, ottobre il mese della scelta.

Poi una serie di vicissitudini catastali rallentavano l’avanzamento progettuale.
Ma ora ci siamo: lunedì prossimo consegnerò ufficialmente il progetto preliminare.
Con il living di 40 metri quadri.
😀
Ovvero, senza vista su San Pietro.
😀
…rido a vedere le vostre facce!!!!

Cosa capitò?
Giuro che la responsabilità è tutta assolutamente mia.
Ma non potevo sentire i miei clienti lamentare l’esiguità dello spazio destinato alla zona giorno senza fare nulla. Perché la soluzione che non avevano scelto era proprio ciò che loro desideravano.
Chissà, magari qualche collega avrebbe taciuto, non so.
Insomma, li ho portati sul posto. Ho illustrato loro la futura casa mimando ambienti e dimensioni. E li ho convinti.
Una volta tornata in studio, ho preso il progetto vista San Pietro, l’ho accartocciato ben bene e l’ho gettato (Nota: nel cassonetto della carta, perchè io alla raccolta differenziata ci tengo!).
Ecco cosa capitò.

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA

Abbiamo trasmesso la sesta puntata della serie: La dura vita dell’architetto.

0 pensieri su “Architè! Un aggiornamento su San Pietro.

  1. Diemme dice:

    Mi sa che io e te, lavorativamente parlando, non legheremmo…

    Insomma, tu non mi metteresti neanche la carta da parati che voglio io! 😆

    • Patrizia dice:

      A questo non avevo pensato. Non sarebbe una cattiva idea!!!!!
      Scherzo! Ora vedranno il Cuppolone dalle due camere da letto principali, la loro e quella della figlia. Potranno addormentarsi guardando le luci dell’ombelico del mondo……

  2. Pingback: Architè! Forse ci siamo… | PATTIBUM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *