Architè! La macchina del gas.

A Roma macchina del gas, nel resto del mondo cucina a gas.
Intesa come quel parallelepipedo contenente fuochi e forno, indipendente dal resto della cucina. Ovvero, non da incasso ma free-standing.

L’attrezzatura in questione sta diventando l’oggetto del contendere tra me e la mia Cliente.
Maledetto il giorno in cui le ho innocentemente chiesto Cosa volete tenere della vostra attuale casa?
La cucina!, mi ha risposto lei. Che poi, approfondendo, ho capito essere proprio Quel parallelepipedo con zampe, e non tutta la cucina.

Perché lei, la Cliente, nutre uno strano e morboso affetto per la sua cucina a gas. Che non è neanche giovanissima ed intonsa!
Ma io, architetto integralista, intollerante ed anche un po’ prepotente, mi domando Perchè???

Abbiamo 140 metri quadra di casa da demolire e rifare. Murature, impianti, finiture, infissi… tutto nuovo.
Tra i desiderata c’è anche una cucina a vista… E tu, mia adorata Cliente, ci vuoi mettere in mezzo Quella cosa là???
Perché, perché, perché sei così affezionata a quell’oggetto di acciaio inox?
Mi hai detto che funziona bene… ma a me non basta!!!

La cucina è uno degli elementi che caratterizzano una casa.
E’ uno degli ambienti più vissuti, necessita di una organizzazione funzionale e di attrezzature efficienti, e, se aperta, ha anche un forte impatto estetico sull’intero spazio in cui si trova, ovvero il living (che io chiamo soggiorno, ma living è moooooolto più fico!).
Ed io, dovrei portarmi dietro quel Coso????????
Ma non scherziamo!

LOTTA DURA SENZA PAURA 😆

Ps: nella foto, un esempio di cucina a vista sul soggiorno (e visto che è il mio, lo chiamo soggiorno!) 😉

0 pensieri su “Architè! La macchina del gas.

  1. Ursula dice:

    Provo immensa simpatia per la tua cliente!!!
    E capisco perché anche io sono una che si affezzuona alle cose, forse le piace perché la trova bella?!
    Comunque le piace!!

  2. Teuta dice:

    Io vorrei la cucina grande ma ahime, in questi 5 anni di case viste quelle con la cucina grande non gli ho mai viste… o quasi… ho la cucina a vista con angolo cottura, MAI PIU!!! bella si, ma non puoi farti una bisteccha che te la ritrovi l’odore ovunque :-/ in 140 metri quadri non ha voluto una cucina piu grande??? mmmmmm

    • Patrizia dice:

      No, Lei vorrebbe la cucina grande, il living di 60 mq, otto camere, 7 bagni, lavanderia e stireria, più 7500 ripostigli.
      Ma dovremo pur rinunciare a qualcosa, no? 😀

  3. Benedetta Caponi dice:

    oddio che ridere… i perchè irrisolti di un’architetto ( donna per questo apostrofo) integralista: titolo del film “Lei, loro e la “maghina der gas” (visto che siamo a Roma)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *